Home Sport Sport Firenze

Il capitano Davide Astori è morto per arresto cardiaco

4
CONDIVIDI
Davide Astori

I funerali si svolgeranno giovedì mattina presso la Basilica Santa Croce di Firenze

Com’era programmato è stata eseguita l’autopsia sul corpo del capitano della Fiorentina Davide Astori, scomparso tragicamente lo scorso 4 marzo mentre si trovava in trasferta con la sua squadra ad Udine in vista del incontro con l’Udinese.

L’esame autoptico ha confermato che si è trattato di una morte improvvisa ed inaspettata dovuta ad un arresto cardiaco senza particolari motivazioni. I battiti del cuore dell’ex Cagliari si sono via via rallentati fino a fermarsi definitivamente.

Questo l’esito dell’autopsia: “In base alle evidenze dell’esame autoptico effettuato in data 6 marzo 2018 sul cadavere di Astori Davide Giacomo, in riferimento alla causa di morte, la si può indicare come causa di morte cardiaca, senza evidenze macroscopiche, verosimilmente su base bradiaritmica, con spiccata congestione poliviscerale ed edema polmonare. Per la diagnosi definitiva, sono necessari approfonditi esami istologici”.

Un ulteriore esame istologico verrà effettuato entro i prossimi 60 giorni. Adesso però la salma potrà essere restituita alla famiglia.

La camera ardente verrà allestita questa mattina presso il centro tecnico di Coverciano.

I funerali di Astori sono in programma giovedì mattina presso la Basilica Santa Croce di Firenze.

All’interno della chiesa non sarà consentito l’utilizzo di macchine fotografiche o smartphone per riprendere la funzione. Il tutto nel rispetto delle volontà della famiglia.

4 COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here